4 posti top dove mangiare a Roma

le sedie artistiche di soul kitchen

Scegliere un ristorante nella capitale è veramente un’impresa, soprattutto per chi non la conosce. Io ci ho vissuto per 8 anni e devo dirti che non è facile scegliere dove mangiare a Roma. Questi sono in assoluto i miei locali preferiti.

 

ARISTOCAMPO

Piazza Campo de’ Fiori, 30- Angolo piazza della Cancelleria

L’Aristocampo è una delle paninoteche più conosciute e frequentate di Roma. Oggi ci sono 7 sedi sparse per la città, solo 2 nella zona di Trastevere. Io ho sempre frequentato la sede storica di Campo de’ Fiori, a due passi da Piazza Navona.

Sono particolarmente legata a questo locale perchè è stato il primo dove ho mangiato quando mi sono trasferita a Roma nel 2005. Ho assaggiato i panini più buoni della mia vita e quando torno cerco sempre di farci un salto.

 

IL GIARDINO ROMANO

Via del Portico d’Ottavia, 18 – www.facebook.com/giardinoromanoroma

Questo ristorante è immerso nel ghetto ebraico, uno dei quartieri più belli della capitale e potrebbe essere l’occasione giusta per visitare la sinagoga e il museo.

Non puoi perderti uno dei piatti tipici della cucina giudaico-romanesca, i famosi carciofi alla giudia e gli spaghetti al cartoccio che sono fantastici.

il carciofo alla giudia del giardino romano

La prenotazione è d’obbligo, soprattutto se vuoi mangiare nel piccolo cortile/giardino interno del ristorante, molto intimo e tranquillo, spesso frequentato dai vip.

BEPPE E I SUOI FORMAGGI

Via S. Maria del Pianto, 9A/11 – www.facebook.com/beppeeisuoiformaggi

Questo è un vero e proprio paradiso per gli amanti del formaggio e del buon vino. Già passando davanti al locale verrai rapito dai profumi di un bancone pieno di leccornie provenienti dal Piemonte e dalla Francia.

ristorante beppe e i suoi formaggi

Io ci sono andata di sera e insieme alla mia amica abbiamo assaggiato un tagliere con una selezione di formaggi, salumi e marmellate insieme a due bicchieri di Barbera. I prezzi sono medio alti: per un tagliere e due bicchieri di vino abbiamo pagato 50 euro.

 

SOUL KITCHEN – LA CUCINA DELL’ANIMA

Via dei Sabelli, 193 – www.facebook.com/lacucinadellanima

E’ un bistrot che si trova nel quartiere San Lorenzo, lontano dal caos delle vie centrali. E’ il mio preferito in assoluto per una serie di motivi: accoglienza dei simpatici ragazzi pugliesi, piatti originali e arredamento fuori dai canoni.

Questo locale ti dà l’impressione di non essere nella capitale, ma nella splendida Puglia. A farti capitolare ci saranno gli sfiziosi antipasti, come i cubetti di pane tostato con la crema di zucca, le classiche orecchiette alle cime di rapa o il curioso tiramisù “scomposto” che dovrai costruire da sola.

il tiramisù scomposto del soul kitchen

Il menù è proposto su curiose agende e varia giornalmente. Di solito il giovedì i ragazzi propongono anche l’aperitivo territoriale con i prodotti tipici e meno noti della terra pugliese.

Il pezzo forte dell’arredamento di Soul Kitchen sono le sedie, che sono entrate a far parte di un vero e proprio progetto di restyling di Maristella Forcella. E’ un’artigiana di Foggia che attraverso la tecnica del decoupage fa rivivere questi elementi arricchendoli con versi di poesie, frasi di romanzi o le vignette di alcuni fumetti.

una delle sedie artistiche di soul kitchen

Conosci qualche ristorante a Roma che consigli di solito ai tuoi amici? Fammelo sapere qui sotto nei commenti!