Il Paesaggio Lunare: la Tenerife che non mi aspettavo

il paisaje lunar di tenerife

Il Paesaggio Lunare rappresenta quella parte di Tenerife selvaggia e autentica che non pensavo esistesse. Un luogo lontano dal caos, dove puoi ascoltare un po’ di silenzio e stare da solo con te stesso.

 

Quando penso a questo posto, da un lato mi stupisco che pochissime persone lo conoscano, dall’altro sono sollevata, perché l’isolamento e la difficoltà nel raggiungerlo hanno permesso la conservazione di questo luogo suggestivo e magico.

Oggi ti porto con me alla scoperta del Paisaje Lunar, come lo chiamano qui a Tenerife.

VILAFLOR E INIZIO DEL SENTIERO

La riproduzione casuale di iTunes parte con “Crazy” degli Aerosmith, effettivamente sono un po’ pazza ad avventurarmi da sola in questo percorso. Non so se raggiungerò il mio obiettivo, ma ci provo.

Dopo circa un’oretta di autobus, arrivo a Vilaflor. Questa cittadina, è per molti turisti una sosta prima di salire sulla vetta più alta della Spagna, il Teide.

Da subito ho l’impressione di essere in terra calabra, nella Sila, dove respiro aria pura di montagna.

Scendo verso il centro di Vilaflor, punto di inizio del sentiero e scopro subito qualcosa che attira la mia attenzione. La pianta più curiosa di Tenerife,  il “Tajinaste rojo”, dai bellissimi fiori rossi. Finora non l’avevo mai vista, perché cresce solamente nell’ambiente del Parco Nazionale del Teide.

tajinaste-paesaggio lunare

Il pannello informativo presente nella piazzetta, mi dà qualche indicazione sul percorso per arrivare al Paesaggio Lunare. Il sentiero è lungo 12,9 km, durata stimata 6 ore circa.

indicazioni percorso del paesaggio lunare

Purtroppo non ho molto tempo, l’ultimo autobus per tornare a casa parte alle 18.00 e sono già le 12.15.

Credevo di essere allenata ma la salita è molto impegnativa e ho il fiatone. In alcuni momenti mi pento di essere venuta qui da sola. Le grosse pietre presenti sulla strada sono un pericolo per le mie caviglie, ma non voglio arrendermi.

La faticosa salita del paesaggio lunare

La mia fatica è ben ripagata dalla natura che mi circonda, un’ immensa distesa di pini canari e dalla possibilità di stare un po’ da sola con me stessa.

immensa distesa di pini canari lungo il percorso del paesaggio lunare

E’ difficile trovare posti del genere. Intorno a noi ci sono sempre rumori di sottofondo, tv, radio, traffico. A volte, mi rendo conto che abbiamo paura di stare in silenzio anche solo per 5 minuti, non ci siamo abituati.

Mi sveglio dai miei pensieri. Vedo qualcosa che mi fa capire di essere vicina al traguardo, ma la realtà è deludente.

percorso paesaggio lunare

PAISAJE LUNAR

Dopo circa tre ore di cammino, arrivo finalmente alla mia meta e mi chiedo se ne sia valsa la pena. Forse le mie aspettative erano troppo alte, avevo visto delle foto scattate ai piedi del paesaggio che mi avevano lasciato a bocca aperta. Sono amareggiata perché da dove mi trovo non riesco ad apprezzarne la vera bellezza.

Anche se sono lontana di certo la vista è particolare, con le guglie di pietra simili a quelle della Sagrada Familia di Barcellona. 

paesaggio lunare a tenerife

RIFLESSIONI

A parte un po’ di delusione per non essere arrivata vicino a questo posto suggestivo, sono soddisfatta del cammino che ho fatto, completamente da sola.

E’ un percorso denso di emozioni, che mi ha messo duramente alla prova, con molti tratti di salite e discese, come la vita.

Se vuoi avere qualche informazione pratica sul Paesaggio Lunare, ho scritto questo post.

1 commento

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] sono stata per la seconda volta al Paesaggio Lunare mi sono persa, perché ho fatto un percorso diverso. Ho incontrato per caso un gruppo di ragazzi e […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *