Tropea e dintorni: cosa vedere sulla costa degli Dei

tropea e dintorni cosa vedere

Tropea  è considerata la perla della costa degli Dei, il tratto di costa tirrenica in provincia di Vibo Valentia disegnato da spiagge bianche e mare verde cristallino. Il borgo medievale, sorge su una roccia di tufo a strapiombo sul mare a circa 60 metri di altezza. Se vuoi scoprire cosa vedere a Tropea e  dintorni, leggi questa mini guida che ho preparato per te.

 

I cambi di programma sono rari, ma quando passo idealmente dai 16° della Sila ai 25° di Tropea mi ritorna sempre il sorriso, soprattutto quando mi aspetta una meta di cui non ricordo quasi nulla. L’ultima volta che sono stata a Tropea risale più o meno a 20 anni fa.

La sensazione che ho avuto appena arrivata è stata quella del puro relaxHo passeggiato tra i suoi vicoletti pieni di ristoranti e curiosato nei vari negozietti di artigianato locale, dove artisti come Nicola Tripodi espongono curiose creazioni di terracotta.

Ma ho visto anche antichi palazzi nobiliari, ormai decadenti, avvolti nell’intenso colore fucsia delle boungaville.

Da corso Vittorio Emanuele arrivi direttamente sulla terrazza più bella, l’Affaccio. Un balcone con vista sull’Isola Bella, un promontorio di arenaria dove sorge la chiesa di S. Maria dell’Isola.

Sotto di te una spiaggia bianca e un mare turchese. No, non sto sognando, né tantomeno leggendo una di quelle riviste di viaggio ritoccate con Photoshop. La mia visione è reale.

COSA VEDERE A TROPEA E DINTORNI

SANTUARIO DI S.MARIA DELL’ISOLA

Il santuario di S. Maria dell’Isola è il simbolo di Tropea. Un monastero benedettino di origine medievale, costruito sulla punta di uno scoglio collegato alla terraferma da una lingua di sabbia.

Per arrivarci puoi scendere lungo la scalinata vicino Piazza Cannone. Una volta arrivato su e aver visitato la chiesa, puoi dare un’occhiata ai giardini a strapiombo sul mare. Il costo del biglietto è di 2 euro.

 

GITA ALLE ISOLE EOLIE

Da Tropea partono numerose escursioni in barca alle isole Eolie, l’ideale per chi vuole fare una toccata e fuga e vedere la famosa “Sciara di Fuoco” di Stromboli, il pendio formato da lava e lapilli che dal cratere scendono fino al mare.

La maggior parte delle agenzie turistiche propongono questi tour con un prezzo che varia tra i 40-50 euro:

  • Stromboli – Lipari – Vulcano
  • Stromboli by night
  • Panarea- Stromboli by night

CAPO VATICANO DI RICADI

Capo Vaticano è un vero e proprio paradiso di calette incontaminate. Sorge su un promontorio alto 124 metri ed è una delle mete più gettonate della zona.

La spiaggia più famosa è la baia di Grotticelle, considerata la terza più bella d’Italia e una delle 100 più belle al mondo. Ci puoi arrivare con un giro in barca che parte da Tropea e attraversa tutta la costa degli Dei.

Di questo gioiello se ne innamorò anche lo scrittore veneto Giuseppe Berto che a breve distanza dal Faro costruì la sua villa a picco sulla scogliera.

LE GROTTE DI ZUNGRI

A soli 20 km da Tropea, puoi visitare un sito unico in Calabria, le Grotte degli Sbariati. Un insediamento rupestre fatto di grotte scavate nella roccia, costruito probabilmente da monaci basiliani fuggiti dall’Oriente.

DOVE E COSA MANGIARE A TROPEA

Non conoscendo la zona ci siamo fidati di un ragazzo del posto che ci ha consigliato il Ristorante Porta Nova, nel centro storico di Tropea ed è andata benissimo. Super consigliati gli antipasti di pesce e i mezzi paccheri con pesce spada, melanzane e pomodorini.

Tropea si sa, fa sempre rima con cipolla rossa che ti dà il benvenuto ancora prima di arrivare nella cittadina. Se vuoi assaggiare un gelato fuori dal comune, sul corso ci sono numerose gelaterie e bar che lo preparano. 

Se non ti piacciono i gusti forti, puoi sempre puntare sul mitico tartufo di Pizzo, nella sua versione classica, nocciola imbottita con cuore di cioccolato oppure al pistacchio.

INFORMAZIONI PRATICHE – COME ARRIVARE A TROPEA

  • Aereo: l’aeroporto più vicino è quello di Lamezia Terme che dista dalla cittadina un’ora circa. Da qui ti consiglio di noleggiare una macchina per muoverti liberamente nei dintorni di Capo Vaticano, Parghelia e Zungri.
  • Treno: la stazione di Tropea si trova a circa 350 metri dal centro storico
  • Auto: per chi proviene da nord prendere l’Autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria uscita Pizzo. Io ti consiglio di visitare prima il sito rupestre di Zungri, prendendo l’uscita S. Onofrio/Vibo Valentia e poi scendere verso Tropea. Uscire a Pizzo significa imbottigliarsi nel traffico fino al collo e non voglio immaginare nel pieno della stagione estiva.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *