la cascata del marmarico di bivongi

Al mio rientro da Tenerife una delle prime cose che ho scoperto è stata la cascata del Marmarico che con i suoi 114 metri di altezza è la più alta della Calabria e dell’Appenino meridionale.

Ci troviamo nel Parco Regionale delle Serre, nel territorio di Bivongi, uno dei borghi più longevi al mondo immerso nella silenziosa e ascetica Vallata Bizantina dello Stilaro, fiumara da cui ha origine la cascata. 

Il nome Marmarico deriva dal termine dialettale “marmaricu”, cioè lento o pesante, perchè l’impressione che si ha guardando la cascata è che sia immobile, nonostante lo scorrere dell’acqua.

PERCORSO DI TREKKING VERSO LA CASCATA DEL MARMARICO

le cascate del marmarico

L’itinerario di trekking verso la Cascata del Marmarico inizia dal ristorante La Vecchia Miniera che offre piatti tipici calabresi, come la pasta fatta in casa con il ragù di capra oppure la trota “arriganata” in umido con peperoncino, origano e patate.

Lascia qui la macchina e intraprendi la strada sterrata che ti porta al ponte in cemento dell’acquedotto. Una volta superato, sali costeggiando il fiume e attraversa un altro piccolo ponticello di legno.

Continua a camminare nel bosco di leccio per circa 20 minuti fino a quando cominci a sentire lo scroscio d’acqua.

In alternativa, puoi usufruire del servizio navetta con un fuoristrada che ti porterà nei pressi del ponte. Da lì poi ci vuole una mezz’oretta a piedi per raggiungere la cascata.

Contatti:

Luca Murace

tel. 334 2251065

costo: 7 euro A/R.

Vuoi dare uno sguardo dal vivo alla Cascata del Marmarico? Ecco il video di Explore Calabria!

INFORMAZIONI PRATICHE

  • Lunghezza: circa 6 km
  • Durata stimata: 3 ore
  • Difficoltà: E (escursionistica)
  • Periodo ideale: da giugno a settembre

COME ARRIVARE A BIVONGI

Per raggiungere Bivongi devi percorrere tutta la Strada statale 106 Jonica fino a Monasterace Marina e poi prendere l’uscita per il piccolo borgo. Segui la strada provinciale SP9 fino al ristorante La Vecchia Miniera.

COSA VEDERE NEI DINTORNI DELLA CASCATA DEL MARMARICO

  • La Ferdinandea, l’insediamento borbonico che insieme a Mongiana costituì uno dei più importanti poli siderurgici del Regno;
  • il borgo di Bivongi. Da qui passa la variante sud del Sentiero del Brigante, uno dei sentieri di trekking più belli della Calabria. Se hai tempo ti consiglio anche di visitare il monastero greco-ortodosso di San Giovanni Theristis;
  • il borgo di Stilo con la famosissima Cattolica, i resti del Castello Normanno e la laura della Divina Pastorella;
  • l’eremo di Santa Maria della Stella di Pazzano;
  • il Museo delle Reali Ferriere Borboniche di Mongiana;
  • Serra San Bruno con la Certosa e il Santuario di Santa Maria del Bosco;
  • i megaliti di Nardodipace;
  • il Parco Archeologico Kaulon di Monasterace;
  • il Borgo di Badolato.

Se vuoi puoi approfondire leggendo questo articolo: Escursioni in Calabria

Stai organizzando un viaggio in Calabria?

Dai un'occhiata alla mia guida in pdf!

Scopri di più

0 commenti

Domande? Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.