cosa fare per la tua struttura ricettiva

Al momento quasi tutta l’Italia è colorata di giallo ma non sappiamo quando ci si potrà spostare nuovamente tra le regioni e quindi riprendere a viaggiare.  Ci sono però alcune cose che puoi fare nel frattempo e che non richiedono tantissime energie ed investimenti.

Strategie da mettere in atto

1 – Installa il pixel di Facebook

Il pixel di Facebook è uno degli strumenti più potenti che ci siano a livello di tracciamento. È un codice html da installare sul sito web che monitora le visite e registra le azioni degli utenti.  In parole povere puoi creare delle campagne promozionali e indirizzarle a quel pubblico che ad esempio visita il portale, interagisce con la tua pagina Facebook o Instagram oppure mostra un interesse speciale verso una tua offerta.

Installalo subito e inizia a tracciare le visite degli utenti per poi sfruttarlo quando le persone potranno spostarsi e andare in vacanza.

Per approfondire leggi questi articoli:

2 – Segui un corso di formazione

Se hai del tempo libero puoi seguire quel corso di formazione che hai acquistato mesi fa e che tra una cosa e l’altra non hai avuto la possibilità di terminare.

Se ad esempio vuoi migliorare la visibilità del tuo sito web su Google io ho creato Punta Stilo, un corso SEO online gratuito che ti fa entrare in confidenza con il magico mondo della SEO. È un percorso via mail di 7 giorni che ti aiuta a migliorare il posizionamento del portale sui motori di ricerca, incrementare il traffico e di conseguenza le prenotazioni.

3 – Crea una guida digitale sul territorio 

Creare una guida digitale sulla tua destinazione e regalarla a chi si iscrive alla newsletter è un modo per acquisire contatti tramite il tuo sito web che potrai coltivare e fidelizzare nel tempo.

Annota tutti i punti di interesse del territorio, seleziona delle belle foto e poi realizza un documento in pdf con Word oppure con Canva, una delle piattaforme grafiche più usate negli ultimi anni.

Se hai delle competenze di SEO puoi anche scrivere una pagina sul tuo portale per intercettare tutte quelle persone che ad esempio stanno cercando informazioni su cosa fare e vedere nei dintorni della tua struttura e poi dare la possibilità di scaricare la guida in pdf. Ti basta avere un account gratuito su MailerLite o Mailchimp e creare una mail automatizzata per far sì che chi si iscrive alla newsletter riceva in automatico la guida.

4 – Usa il database di indirizzi email

L’email marketing è uno degli strumenti proprietari più sottovalutati da chi gestisce una struttura ricettiva: ti aiuta ad incrementare le prenotazioni dirette e stabilire un rapporto di fiducia con i tuoi clienti.

Se hai un database di indirizzi mail e l’autorizzazione a poter mandare una newsletter puoi aprire un account su uno dei tanti software a disposizione, come quelli che ti ho citato prima, suddividere l’elenco in diverse liste in base al target (coppie, famiglie, business) e poi progettare una strategia che porti nel medio/lungo termine a far accrescere la tua mailing list e abbassare le commissioni che paghi a Booking.

Per approfondire leggi l’articolo qui sotto:

5 – Installa Google Analytics sul sito 

Google Analytics è un tool gratuito di Google che ti permette di tracciare le azioni degli utenti sul tuo portale. Puoi capire da quali canali arriva il traffico, avere informazioni statistiche sul target, monitorare il comportamento dei visitatori e soprattutto avere un’analisi dello storico per poter confrontare il volume delle visite e verificare se le attività di web marketing ti stanno portando dei risultati.

Puoi leggere questo articolo per saperne di più:

Google Analytics: cos’è e a cosa serve per il sito web della tua struttura ricettiva

6 – Chiedi aiuto

So che non è facile affrontare da soli questo periodo di incertezza economica. Se non te la senti chiedi aiuto ad un professionista che magari può aiutarti nella tua comunicazione.

Io ho creato un gruppo Facebook, un punto di riferimento per le strutture ricettive dove chiedere consigli, supportarsi e crescere insieme. Uno spazio virtuale dove imparare a sfruttare le potenzialità del web marketing e dei suoi strumenti per promuovere la tua azienda e acquisire nuovi clienti.

Vuoi far parte anche tu di questo gruppo? Iscriviti subito cliccando sul bottone qui sotto!

7 – Organizza delle live su Facebook/Instagram

Creare delle dirette sui social ti aiuta a crescere in modo organico e a farti conoscere da tantissime altre persone. Segna su un foglio tutte le persone, le associazioni e le aziende locali che in un modo o nell’altro sono collegate alla tua realtà e poi contattale per collaborare promuovendo l’evento un paio di volte prima dell’incontro.

In questo caso puoi creare un account su StreamYard, la piattaforma che uso anch’io per organizzare le dirette sulla pagina Facebook o sul gruppo riservato alle strutture ricettive.

8 – Lavora sulla SEO

Un’altra cosa che potresti fare è migliorare la visibilità del tuo sito web su Google attraverso la SEO. Mettiti nei panni dei tuoi clienti e pensa alle ricerche che potrebbero fare on line quando cercano un alloggio o informazioni su cosa fare o vedere nella tua destinazione, poi vai su Ubersuggest, cerca le parole chiave di tuo interesse e poi passa all’ottimizzazione SEO del sito.

Se riesci ad arrivare in prima pagina per le keyword relative alla tua attività riuscirai ad intercettare il tuo cliente ideale e quindi avere l’opportunità di ricevere delle prenotazioni dirette.

9 – Aggiorna il portale con le misure anti covid-19

Approfitta di questo momento di calma per inserire sul menu di navigazione del tuo sito web una pagina specifica con tutti i protocolli di sicurezza che adotti per i tuoi ospiti.

Tieni sempre presente che ognuno di noi ha una percezione del rischio diversa: ci sono quelle persone relativamente più “tranquille” e altre che hanno bisogno di essere rassicurate. Per esempio puoi dare un’occhiata al sito de “La Piazzetta Roccaraso“.

10 – Fai un’analisi della tua presenza digitale

L’analisi della presenza digitale è il primo passo per comprendere qual è lo stato attuale della tua comunicazione on line. Ad esempio puoi fare un check dei tuoi canali social ed eliminare il profilo Instagram perchè ti porta via tante energie e non ti dà nessun risultato oppure progettare una strategia di ottimizzazione SEO del tuo sito web se il tuo obiettivo è quello di farti trovare su Google dai tuoi clienti ideali e avere un traffico profilato.

11 – Rifletti sul tuo rapporto con le OTA 

Se c’è una cosa che hai capito da questa crisi è che il tuo rapporto con le OTA è cambiato. Di sicuro Booking rimane sempre il primo punto di contatto con una struttura ricettiva ma dal momento che all’inizio della pandemia ha cancellato le prenotazioni senza neanche consultarti dovresti riflettere su quello che è successo e mettere in atto una strategia di web marketing che comprenda la realizzazione di un sito web, l’ottimizzazione SEO e l’uso di un canale di email marketing. Tutti strumenti che ti permettono di avere il pieno controllo e di non essere soggetto agli algoritmi dei social media che diminuiscono la visibilità dei tuoi contenuti. Sei tu a decidere come, quando e cosa comunicare e i risultati delle azioni che metti in atto dipendono solo da te.

Dell’importanza di usare gli strumenti proprietari ne ho parlato anche nel webinar gratuito che ho creato per darti una mano a pianificare al meglio la stagione 2021. Imparerai quali sono i passi fondamentali da seguire prima di investire dei soldi nella comunicazione e avrai nuove idee per acquisire contatti e offrire dei contenuti di valore ai potenziali ospiti.

Ti puoi iscrivere inserendo qui sotto nome e indirizzo mail.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.