customer journey seo

Per intercettare il tuo cliente ideale su Google e portarlo a prenotare devi conoscere tutte le fasi del customer jouney. Ma di cosa si tratta precisamente? E perché è importante per la SEO?

Customer journey: definizione

Customer jouney significa letteralmente viaggio del cliente ed è il percorso che intraprende da quando entra in contatto con la tua struttura fino a quando effettua la prenotazione. Il customer jouney quindi ti permette di scoprire come l’utente ti ha conosciuta, quali sono i canali di comunicazione che ha usato per arrivare da te e i problemi che ha. Sapere tutti questi passaggi ti aiuta a identificare quali piattaforme presidiare, quali migliorare e come strutturare la tua strategia di marketing.

L’unica cosa che puoi fare è chiedere al tuo ospite tutte queste informazioni: una volta che avrai iniziato a catalogarle ti accorgerai che ogni target ha più o meno le stesse esigenze e fa su Google ricerche simili. Il tuo compito è quello di rispondere ai suoi bisogni con la creazione di contenuti sul tuo sito web che possano essere visibili sulla prima pagina di Google.

Ma vediamo qual è il customer journey dei tuoi ospiti.

Fasi del customer journey

fasi customer journey

 

  1. Idea di viaggio. Alla base di ogni prenotazione c’è sempre un’ispirazione: può trattarsi di un viaggio di piacere nato da una chiacchiera tra amici, da una pubblicità vista in tv o sui social oppure di un viaggio di lavoro. Già questa prima distinzione è importante perché un manager che deve prenotare una stanza lo fa in tempi più brevi rispetto ad una famiglia o una coppia che sta programmando le vacanze estive. In quest’ultimo caso il processo decisionale è molto più lungo. Questo per dirti che il customer jouney va pensato per ogni singolo cliente ideale e per ogni servizio.
  2. Ricerca. Nella fase di ricerca il manager che deve fare un viaggio di lavoro andrà direttamente su Booking per cercare una struttura ricettiva e poi su Google per acquisire altre informazioni sul sito web, quindi è importante farti trovare on line. La coppia che ha già deciso la destinazione è probabile che vada su Google. Ad esempio se sta programmando una vacanza nel Parco Nazionale del Pollino ed entrambi sono appassionati di trekking magari digiteranno sul motore di ricerca “percorsi di trekking Pollino”. Lo step successivo è Booking per la ricerca di una struttura ricettiva. Come vedi, in questa fase se vuoi intercettare i bisogni della coppia dovrai scrivere un articolo e ottimizzarlo per la parole chiave “percorsi trekking Pollino”.
  3. Recensioni. Nella terza fase di solito i potenziali clienti leggono le recensioni su Booking, Facebook, Google e TripAdvisor per valutare la struttura e prendere la decisione finale. In questo caso puoi ad esempio creare una pagina sul portale con tutti i feedback che hai ricevuto e impostare una strategia di email marketing per aumentarne il numero.
  4. Prenotazione. Una volta che l’utente ha letto le recensioni e scelto la struttura più adatta prenota la camera tramite Booking, sul sito web se è presente un booking engine, tramite mail o telefonicamente.
  5. Post soggiorno. Per finire se il cliente si è trovato bene da te scriverà una recensione, magari ritornerà in futuro e parlerà della tua struttura ad amici e parenti. Per rimanere in contatto e fidelizzarlo puoi mandargli ogni mese delle newsletter, creare dei freebie e proporgli degli sconti per la stagione successiva.

Come intercettare il tuo cliente ideale su Google: l’importanza di fare SEO

Leggendo le diverse fasi del customer journey avrai notato che creare dei contenuti utili per il tuo target è importante per intercettare i suoi bisogni su Google, anche quando lo sta facendo in modo inconsapevole.

La SEO serve proprio a questo, a farti trovare da chi ha bisogno di te.  Quindi avere un portale progettato in quest’ottica significa scrivere tante pagine e post che vadano a coprire l’intero viaggio del cliente, dalla ricerca di informazioni sul territorio alle strutture esistenti in una determinata destinazione.

Per approfondire leggi questi articoli:

Come è cambiato il customer jouney con il coronavirus

L’epidemia causata dal coronavirus ha cambiato in parte il customer journey. Oggi il percorso è più articolato rispetto a quello che ho descritto sopra. La scelta di una struttura ricettiva avviene sulla base di nuovi parametri: il livello di sicurezza sanitaria, l’attenzione nei confronti dei protocolli anti-covid, la trasparenza sul sito e la flessibilità tariffaria.

Di tutto questo ne ho parlato nel mio webinar gratuito che ti aiuta a strutturare al meglio la prossima stagione e tenere conto delle nuove esigenze dei turisti. Iscriviti subito inserendo nome e indirizzo mail.

0 commenti

Domande? Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.