il paisaje lunar di tenerife

Il Paesaggio Lunare rappresenta quella parte di Tenerife selvaggia e autentica che non pensavo esistesse. Un luogo lontano dal caos, dove puoi ascoltare un po’ di silenzio e stare da solo con te stesso.

 

Quando penso al Paesaggio Lunare di Tenerife, da un lato mi stupisco che pochissime persone lo conoscano, dall’altro sono sollevata. Il fatto che sia isolato e non proprio facile da raggiungere sono elementi che hanno permesso la conservazione di questo scenario magico.

Il sito si trova all’interno del Parco Naturale della Corona Forestale, l’area protetta più grande delle isole Canarie che circonda il Parco Nazionale del Teide.

È la tua meta ideale se sei un appassionato di trekking o se vuoi immergerti nella natura incontaminata del sud di Tenerife, tra pini canari e tajinaste.

i pini canari lungo il percorso del paesaggio lunare di tenerife

Io ci sono stata per ben due volte. La prima è stata una delusione totale, per via delle aspettative troppo alte. Su internet avevo visto delle foto scattate da vicino e ritrovarmi dopo tre ore faticose di cammino ad ammirarlo da lontano mi ha lasciato l’amaro in bocca.

vista da lontano del paesaggio lunare di tenerife

A parte questa delusione, percorrere da sola questo sentiero di 13 km è stata una grande sfida personale. Quando sono partita da Vilaflor temevo di perdere l’ultimo autobus delle 18.00 per tornare a casa e questa paura rischiava di mandare all’aria questa bellissima esperienza. Ma alla fine ho affrontato le mie paure e ho vinto.

Leggi anche: < 6 cose da vedere nel sud di Tenerife >

La seconda volta invece ho raggiunto il mio obiettivo e sono arrivata ai piedi del Paesaggio Lunare. Ho seguito il sentiero di Madre del Agua e una volta arrivata al bivio sono andata a sinistra. Ma qualcosa è andato storto e mi sono persa. Per fortuna ho incontrato un gruppo di ragazzi e mi sono aggregata a loro.

io e il paesaggio lunare di tenerife

 

COME ARRIVARE AL PAESAGGIO LUNARE DI TENERIFE

Se sei curioso di visitare questo posto suggestivo, puoi seguire due percorsi. Il sentiero PR-TF 72 te lo consiglio solo se sei veramente allenato, perché all’inizio è tutta salita e ci sono grosse pietre che rendono difficile il cammino. Il secondo invece è pianeggiante nel primo tratto e all’apparenza più breve.

1 – SENTIERO PR-TF 72

Questo percorso antichissimo era già frequentato dai pastori Guanci, i primi abitanti delle isole Canarie, che all’inizio dell’estate portavano i loro greggi nella zona intorno al Teide.

È un sentiero circolare di circa 13 km che parte e termina nel paese di Vilaflor, il comune più alto della Spagna con i suoi 1400 metri di altezza.

Per raggiungere la cittadina puoi prendere questi autobus:

  • 342 (Costa Adeje – Cañadas del Teide – El Portillo). Non te lo consiglio perchè non puoi usare l’abbonamento e il costo del biglietto è 5,50 euro anche se ti fermi prima.
  • 474 (Granadilla – Vilaflor – Arona)
  • 482 (Vilaflor – Arona – Los Cristianos).

La fermata dove devi scendere è Castanos (codice fermata 7675). Prosegui a piedi fino ad arrivare alla piazzetta accanto la Chiesa di San Pietro Apostolo. Dai un’occhiata alla mappa del percorso per arrivare al Paesaggio Lunare e ammira il “Tajinaste rojo”, una delle piante più curiose di Tenerife.

il tajinaste rojo del paesaggio lunare di tenerife

Dalla piazzetta di Vilaflor continua seguendo le indicazioni presenti lungo la strada. Il cammino è facilmente riconoscibile perché tracciato dalle pietre sul sentiero, colorate di rosso, giallo e bianco.

 

INFORMAZIONI PRATICHE DEL SENTIERO PR-TF 72

Lunghezza: 12,9 KM

Durata stimata: tra le 5 e le 6 ore

Difficoltà: Medio-alta

Linee autobus Titsa: 342 – 474 – 482 (per info http://www.titsa.com/)

2 – SENTIERO MADRE DEL AGUA

Arrivato a Vilaflor, prosegui sulla statale TF21 fino al 4° tornante. Da qui cammina per circa 30-40 minuti e arrivi all’incrocio dei due percorsi. 

CONSIGLI PRATICI

– Devi essere in buona forma fisica

– porta con te un equipaggiamento da montagna (scarponi, zaino, almeno 1,5 lt di acqua, cibo, protezione solare e cappello)

– tieni presente che possono verificarsi brusche variazioni di temperatura

– non percorrere il sentiero da solo, non è facile, anche perché in alcune zone non c’è copertura di rete.

Hai già deciso quando andare a Tenerife? Se non l’hai ancora fatto prenota la struttura che fa per te qui sotto!

Booking.com