verifica posizionamento su google

Verificare il posizionamento del tuo sito su Google per te che gestisci una struttura ricettiva significa controllare se i tuoi clienti ideali riescono a trovarti per determinate parole chiave relative alla tua destinazione e al tuo business.

Questo è possibile solo grazie alla SEO, un canale di marketing più efficace rispetto a social network come Facebook ed Instagram che, come ben sai limitano la visibilità dei tuoi contenuti.

In questo articolo vedremo come funziona Google, in cosa consiste il posizionamento sul motore di ricerca, i metodi per verificarlo e per finire come controllare se le attività di ottimizzazione ti stanno portando un incremento del traffico oppure no.

Come funziona la ricerca su Google: differenza tra indicizzazione e posizionamento

Prima di parlare di posizionamento voglio dirti in breve come funziona la ricerca su Google perché spesso c’è un po’ di confusione.

Essa prevede 3 fasi:

  • scansione. In questa fase lo spider di Google cerca nuovi contenuti o pagine aggiornate che poi memorizza per analizzarle in un secondo momento;
  • indicizzazione. Il motore di ricerca visita le pagine scansionate, esamina il contenuto e le indicizza inserendole in un enorme database;
  • posizionamento. In questo caso Google restituisce i migliori risultati in base ad una specifica richiesta fatta dall’utente. Essi cambiano in base alla location e rappresentano l’effetto delle attività di SEO portate avanti sul sito web. Quindi una pagina può essere indicizzata ma non posizionata per una determinata ricerca. Ad esempio per la parola chiave “seo come iniziare” ho conquistato quello che è definito il “featured snippet” cioè la posizione zero su Google, che si differenzia dagli altri risultati perchè si trova all’interno di una cornice. Ciò significa che con l’articolo ho risposto nel miglior modo possibile a questa domanda fatta da una persona.

featured snippet

Come controllare l’indicizzazione del sito su Google

Per verificare che il tuo sito sia indicizzato puoi inserire sulla barra di ricerca il comando site:urlsito e avrai un elenco delle pagine che si trovano nel database di Google e quindi risultano indicizzate.

Ad esempio puoi migliorare il tag title se risulta troppo lungo oppure la meta description, tutti elementi che fanno parte dell’ottimizzazione SEO on page.

Posizionamento SEO su Google: cos’è e perché è importante

Il posizionamento SEO rappresenta l’incremento della visibilità del tuo sito web su Google tra i risultati non a pagamento.

Grazie allo studio delle parole chiave e alla successiva scrittura di contenuti ottimizzati puoi essere trovata facilmente da chi cerca informazioni sul tuo territorio o ha bisogno dei tuoi servizi.

Ad oggi Google è un punto di riferimento per tutti e quindi anche per i tuoi potenziali clienti.

Se ad esempio gestisci un B&b nel Pollino e non ti trovano sulla prima pagina per la parola chiave “B&b Pollino” che ha un volume di ricerca mensile pari a 260, comprendi bene che stai perdendo l’occasione di intercettare tutte quelle persone che stanno cercando un alloggio nel Parco Nazionale.

Avere un buon posizionamento su Google è importante per:

  • essere indipendente da Facebook ed Instagram che a causa dell’algoritmo limitano la portata organica dei post che pubblichi;
  • abbassare le commissioni che paghi a Booking;
  • incrementare il traffico verso il tuo sito web e aumentare le possibilità di ricevere prenotazioni.

3 trucchi per migliorare il posizionamento su Google

Gli aspetti che influiscono sul posizionamento SEO del tuo portale riguardano sia l’aspetto più puramente tecnico che quello dei contenuti.

Ecco 3 trucchi per potenziarlo:

  • velocità del sito web. Un sito web lento, oltre ad incidere sull’esperienza utente, di sicuro sarà penalizzato da Google rispetto ad un portale veloce e performante.
  • ottimizzazione SEO on page. Correggere tutti gli elementi della SEO on page, come ad esempio il tag title, la meta description, i link interni e le immagini di sicuro può aiutarti a migliorare il posizionamento su Google.
  • Scelta delle parole chiave. La selezione delle keyword è al centro del successo di una strategia SEO. Devi scegliere non soltanto quelle giuste per la tua attività e per i servizi che offri ma anche quelle meno competitive e con un buon volume di ricerca.

Per approfondire questi aspetti puoi leggere questi post:

Quanto costa il posizionamento del sito su Google

Parlare di costi in ambito SEO secondo me non è corretto perché creare contenuti utili per i potenziali clienti attraverso pagine specifiche o la scrittura di articoli informativi sul blog nel medio/lungo periodo ti regala dei risultati straordinari che ti ripagheranno dell’investimento fatto.

Se vuoi avere un’idea dei costi puoi dare un’occhiata al mio servizio di ottimizzazione SEO del sito web.

Come verificare il posizionamento sui motori di ricerca Google: 3 metodi gratis (o quasi)

Per controllare se il tuo sito web si è posizionato su Google è molto semplice. Questi sono i metodi che ti suggerisco:

  1. Il controllo manuale. La prima soluzione è aprire una scheda su Google in incognito per non falsare il risultato dato dalla tua posizione geografica o dalle visite recenti e digitare la parola chiave che ti interessa sulla barra di ricerca.
  2. Google Search Console. Questo strumento gratuito di Google ti permette di tenere sotto controllo lo stato di salute del tuo sito web e verificare quali sono le query, cioè i termini di ricerca, che hanno portato più click al sito e ordinarle in base ai click, alle impression oppure alla posizione.

verifica posizionamento google

 

3. Ubersuggest. Per finire c’è questo tool freemium di Neil Patel che ti dà la possibilità di capire quali sono le parole chiave per cui ti sei posizionato. Inserisci il link del tuo portale e clicca su cerca. Se scrolli verso il basso troverai un elenco di keyword SEO con dati come il volume di ricerca, la posizione nella serp e il traffico mensile stimato.

Come misurare i risultati della SEO

Per misurare i risultati della SEO e di qualsiasi altra attività di marketing ti consiglio di installare Google Analytics, il tool gratuito di Google che ti consente di monitorare il traffico e avere una serie di informazioni statistiche sul target e sui contenuti più letti del tuo portale.

Nello screenshot qui sotto puoi verificare gli effetti dell’ottimizzazione SEO del sito web che ho fatto lo scorso anno per il BBuSS Country Club di Catanzaro.

Nonostante la pandemia, nel periodo compreso tra aprile e settembre 2020, il sito ha avuto un incremento del 70% degli utenti e di circa l’80% delle visite rispetto all’anno precedente.

Qui ti racconto il progetto che ho portato avanti.

risultati

 

Per approfondire la SEO puoi dare un’occhiata a questi articoli:

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.